Biografia dell’Arcivescovo Emerito

PierroGerardo03Mons. Gerardo Pierro è nato a Mercato S. Severino il 26 aprile 1935, da Raffaele ed Agata Senatore prematuramente scomparsa. Entrato nel Seminario arcivescovile di Salerno, compì gli studi filosofici e teologici nel Pontificio Seminario Regionale della stessa città. Da seminarista, come affermano suoi amici di seminario, si è dimostrato “brillante organizzatore e trainatore del gruppo”, “semplice, sempre pronto al sorriso, intelligente e confortante”, “dal comportamento nobile”.

Fu ordinato sacerdote il 21 dicembre 1957 da mons. Demetrio Moscato, arcivescovo primate di Salerno. Per un biennio fu vicerettore e docente nel seminario diocesano. Il 16 novembre 1959 fu inviato come economo curato nella parrocchia di S. Nicola di Bari in Coperchia di Pellezzano, di cui ricevette il possesso canonico il 14 agosto del 1960. Il 18 novembre 1974 conseguì la laurea in Teologia presso la Ponticia Facoltà Teologica “S. Luigi” di Posillipo in Napoli, difendendo la tesi dal titolo “Prospettive teologico-pastorali del nuovo rito del battesimo dei bambini”. Ha insegnato religione presso il Liceo scientifico “G. Da Procida” di Salerno, dogmatica nel Seminario Pontificio di Salerno e all’Istituto di Scienze Religiose.

E’ stato presidente diocesano della Unione Apostolica del Clero, vice delegato regionale, consigliere nazionale della stessa Unione, membro della Commissione presbiterale campana e del Consiglio presbiterale diocesano. Nei suoi ventidue anni di missione a Coperchia, don Gerardo ha sempre mostrato disponibilità verso la umile gente della parrocchia, che amava fortemente vivendone nell’intimo i problemi.
Ha dato impulso e vigore a innumerevoli iniziative, sostenendo le associazioni, in particolare l’Azione Cattolica, ripristinando alcune funzioni religiose, dedicando ai giovani buona parte della sua attività sacerdotale e impegnandosi nella realizzazione delle strutture a loro favore.

Il 26 giugno del 1981 don Gerardo Pierro è eletto vescovo di Tursi-Lagonegro e il 2 agosto successivo, nella Cattedrale di Salerno, riceve la consacrazione episcopale dal Card. Sebastiano Baggio. Il 6 settembre mons. Pierro lascia Coperchia e parte per Tursi. Dopo sei anni di permanenza in terra lucana, il 28 febbraio del 1987 è eletto vescovo di Avellino.
Il 25 maggio del 1992, festa di S. Gregorio VII, mons. Pierro viene eletto Arcivescovo Metropolita di Salerno – Campagna – Acerno, succedendo a mons. Guerino Grimaldi, scomparso il precedente 12 aprile.

tratto da “Araldo e Testimone del Vangelo” di Emilio Polverino

Termina il suo ministero di governo il 12 settembre 2010. Gli succede S.E.Rev.ma Mons. Luigi Moretti.